Il 26 maggio, durante la cerimonia di “Premiazione del Merito” presso il Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” di Bologna, Piccoli Grandi Cuori Onlus – rappresentata da Patrizia Romualdi, nostra Vice Presidente – ha donato al liceo un defibrillatore.

Un importante gesto di prevenzione a favore della scuola e dell’intera comunità.

L’arresto cardiaco

Ogni anno in Italia si conta 1 arresto cardiaco improvviso ogni mille abitanti. In un Paese di 58mila abitanti come il nostro questo significa un’incidenza di 50-60 mila casi ogni anno. Per la maggior parte si tratta di individui in età ancora giovane, spesso ignari dei fattori di rischio da cui sono affetti, dove l’arresto cardiaco è la prima manifestazione di patologie che possono essere curate efficacemente.

I dati degli studi clinici hanno dimostrato che queste persone, se soccorse prontamente ed in maniera adeguata, hanno buone probabilità di ripresa.

In caso di arresto cardiocircolatorio, saper eseguire una procedura semplice ma indispensabile come la manovra BLSD (Basic Life Support – Defibrillation) è estremamente importante. L’arresto cardiocircolatorio colpisce improvvisamente e non ha rispetto per l’età.

In mancanza di patologie cardiache già riconosciute, seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato ognuno di noi può prevenire – e quindi ridurre in modo significativo – il rischio di morte cardiaca improvvisa, agendo sui i fattori di rischio che la determinano, tra i quali:

  • fumo di sigaretta
  • ipercolesterolemia
  • pressione alta (ipertensione arteriosa)
  • diabete
  • familiarità con patologie cardiovascolari
  • obesità
  • stress
  • vita sedentaria

(Dati: Croce Rossa Italiana)